Come sbarazzarsi di acne premenstruale

L’acne premenstruale colpisce circa il 70 per cento delle donne, secondo la Fondazione Nemours, con sintomi che in genere iniziano una settimana a diversi giorni prima dell’inizio della mestruazione. Ecco perché è importante sviluppare un piano dettagliato per rinnovare e riparare la pelle prima di un’importante prima data, una riunione al lavoro o una festa. Poiché l’acne premenstruale è una condizione ricorrente, la prevenzione è più facile e più efficace del trattamento dei singoli brufoli.

Lavare il viso due volte al giorno con un sapone delicato e acqua tiepida. Scrubbing la vostra pelle o l’utilizzo di acqua calda può causare irritazione della pelle e peggiorare l’acne. Non strizzare o nascondere i punti neri o le teste bianche. Applicare idratante se necessario e seguire la normale procedura di cura della pelle.

Applicare una crema acne over-the-counter contenente acido salicilico o perossido di benzoile per individuare lesione dell’acne per incoraggiare la guarigione. Utilizzando 5 per cento di olio di tea tree sulle macchie di acne è anche efficace, secondo l’Università del Michigan Health System.

Pianificare eventi stressanti, come ad esempio interviste di lavoro o appuntamenti dentali routinari, per la settimana successiva. Lo stress influisce sui livelli degli ormoni androgeni nel corpo e potrebbe avere un ruolo nell’acne premenstruale, spiega l’Acne Resource Center Online. Dormire almeno otto ore di notte e intraprendere un’attività di riduzione dello stress, come la meditazione o lo yoga, può anche aiutare a ridurre il livello di stress.

Prova le pillole contraccettive orali per controllare l’acne premenstruale e prevenire nuovi sblocchi. Le pillole di controllo delle nascite contenenti sia il progestinico che l’etinilestradiolo sono molto efficaci a ridurre la frequenza e la gravità dell’acne ormonale. Gli effetti collaterali delle pillole di controllo delle nascite potrebbero includere nausea, aumento di peso, oscillazioni di umore, cambiamenti nel flusso mestruale e seni gonfi o teneri.

Chieda al proprio medico di prendere i bloccanti del recettore degli androgeni, come il spironolattone e il ciproterone acetato. Questi farmaci riducono i livelli di androgeni, ormoni sessuali maschili associati all’acne premenstruale. Infatti, uno studio pubblicato nel numero di gennaio 2008 del “Journal of the American Academy of Dermatology” ha rilevato che l’85 per cento delle donne ha mostrato una completa o quasi completa ripresa dalle lesioni dell’acne dopo aver preso una combinazione di spironolattone e un contraccettivo orale contenente entrambi Drospirenone ed etinilestradiolo. Gli effetti collaterali dei farmaci anti androgeni includono la tenerezza del seno e periodi irregolari.