Come rafforzare i tendini gravemente indeboliti

I tendini sono tessuti connettivi che attaccano le estremità dei muscoli alle ossa. I tendini non sono tessuti muscolari, ma possono venire strappati o altrimenti feriti, producendo debolezza che porta a ferite frequenti o all’incapacità di un giunto specifico per funzionare correttamente. Alcune condizioni mediche come il lupus sistemico e la sclerosi sistemica possono causare la debolezza dei tendini. Rafforzare i tendini indeboliti con attenzione e lentamente per una migliore salute e benessere.

Aumenta la forza del tendine per sollevamento pesi. Questa tecnica può essere efficace se prendi il tuo tempo e lo fai gradualmente, suggerisce personal trainer personalizzato e body builder David Robson. Iniziare sollevando pesi facilmente gestibili, che danno i muscoli ei tendini che li collegano all’osso una possibilità di crescere e rafforzare contemporaneamente.

Proteggi i tendini contro i feriti, rafforzandoli con una minore gamma di movimenti di movimento quando solleva i pesi, suggerisce Robson. Questa limitata gamma di movimenti incoraggia i legamenti e i tendini piuttosto che il corpo principale del muscolo a crescere e svilupparsi, che può equilibrarsi con movimenti pura di massa che crescono e costruiscono muscoli. Ad esempio, l’intervallo limite di movimento per il dumbbell o il barbell si muove a circa 5 pollici durante il movimento negativo o di sollevamento dell’esercizio.

Cambiare il tipo e l’intensità dei tuoi esercizi per prevenire le condizioni che indeboliscono il tendine, come la tendinite o l’infiammazione di un tendine. La formazione a croce sviluppa diversi muscoli e vi impedisce di mettere troppo stress o stress su una parte del corpo. Ad esempio, se sollevi i pesi un giorno, vai a correre il prossimo, o nuotare o andare in bicicletta. Accenderla e mantenere il tuo corpo indovinare.

Seguire la tecnica corretta per prevenire lesioni ai tendini, ai legamenti e alle articolazioni. Ciò significa praticare correttamente la meccanica del corpo o il posizionamento ergonomico del corpo per evitare lesioni. Ad esempio, quando si solleva i pesi, tenere la schiena dritta e il tuo stomaco si è tirato per aiutare a sostenere il basso indietro. Piegate alle ginocchia per sollevare i pesi dal pavimento e usa le cosce per sollevare, non la schiena.

Stretch prima e dopo ogni allenamento. Lo stretching aiuta a inondare il corpo e tessuti muscolari e congiunti con sangue e sostanze nutritive per riscaldare il corpo prima dell’esercizio fisico. La flessibilità e la gamma di movimenti sono importanti per prevenire lesioni: il rafforzamento delle articolazioni, dei muscoli e dei loro tendini di accompagnamento si ottiene anche attraverso stretching, secondo The Stretching Institute. Stirate ogni giorno, o la mattina e la sera, per aumentare la tonifica graduale e la funzione dei tendini e dei legamenti e dei muscoli a cui sono collegati.